I componenti dell’Informazione

Una Relazione è sempre un processo fluido, modulare, in cui la natura delle Informazioni gioca un ruolo essenziale.
Un’informazione è composta da cinque componenti, Viaggiatore.
Cinque tasselli che completano il mosaico grazie al quale un’Informazione diventa Comunicazione, diventa Apprendimento, diventa Relazione.
Quando non c’è equilibrio tra queste cinque componenti l’Informazione diventa Rumore, ovvero incomprensione, litigio, frustrazione, Viaggiatore.
Ma quali sono questi cinque componenti?

Sorgente dell’Informazione/Origine

Foto con la scritta "Start Here"

Può essere un testo che stai leggendo, la persona con cui stai parlando, un podcast che ascolti.
Uno degli errori comuni è confondere Sorgente ed Informazione.
Ad esempio, se una Lezione è noiosa è possibile generalizzare, pensando che anche l’argomento lo sia.
Quando odi una persona, proverai fastidio per ciò che dice o come si comporta anche se in sé l’argomento (Informazione) potrebbe in realtà trovarti d’accordo. Succede anche al contrario, in cui spesso ascoltiamo figure autorevoli “solo” per via della loro autorità, e non tenendo conto di ciò che stanno dicendo.
È il principio che Cialdini chiamò “Principio di Autorevolezza”.

Memoria/Conservazione

Quando un’Informazione arriva nella tua Memoria va a “cercarne” altre con cui creare la cosiddetta associazione mnemonica.
Significa che un’Informazione potrà crescere più facilmente all’interno della tua Memoria in base a quante informazioni simili troverà.
La conseguenza è che è più facile relazionarti con argomenti e persone che “assomigliano” a ciò che conosci già.
L’altra è che quando vuoi trasmettere un’informazione a qualcuno devi prima assicurarti di trovare dati e sfumature che possano attecchire nella sua memoria e nella sua percezione.Nella formazione è importante dunque calibrare attentamente le fasi della trasmissione agli allievi, perché la lezione più bella del mondo non avrà valore, se non verrà compresa.
Lo stesso nelle relazioni, in cui concentrarsi solamente su ciò che fai tu, senza tenere conto di quale sia l’architettura mentale della persona con cui comunichi, porta ad incomprensioni e frustrazione.

Foto di un floppy disk

Motivazione/Destinazione

Qual è lo scopo di ciò che stai comunicando?
Qual è la motivazione che guida la persona a cui stai parlando?
La risposta a queste 2 domande dovrebbe essere la stessa.
Quando le motivazioni all’interno di una conversazione sono diverse è facile che si crei confusione all’interno della Relazione.
Questo 3° elemento è anche il più determinante quando si vuole sviluppare Disciplina.
Il cervello umano ha infatti bisogno di una direzione da seguire per canalizzare al meglio le energie e poterti dare la capacità di resistere alle tentazioni e non soccombere alla mancanza di gratificazione immediata.

Scopri le storie di People in a City!

La Città è un luogo fantastico, che si trova a metà strada tra il Passato ed il Futuro!
La Città è il luogo dove stanno accadendo tutte le storie che fanno da sfondo ai miei articoli e contenuti.
Iscriviti al mio Canale Telegram “People in a City” per scoprirle tutte!

Trasmissione/Trasmettittore

Foto di un'antenna trasmittente

L’Informazione compie necessariamente un viaggio, che dalla Sorgente arriva alla Destinazione.
La Qualità della Trasmissione e dell’agente/oggetto Trasmettitore si rivela decisiva nella comprensione.
Ad esempio, maggiore cura riporrai nella forma della tua comunicazione (nel tuo ruolo di Trasmettitore) più probabilità avrai di essere compreso da chi ti ascolta, Viaggiatore.

O pensa alla didattica a distanza o lo smartworking: l’efficacia della trasmissione in queste situazioni può fare la differenza non solo nella comprensione, ma persino nella soglia dell’attenzione del ricevente.

Ricezione/Ricevente

Che sia un essere umano (alunni di una classe, dipendenti, una persona con cui stai chiacchierando), il Ricevente è parte della Relazione, Viaggiatore.
Tu sei infatti solo parte del tutto, parte del momento relazionale che nasce nella condivisione di informazioni e devi tenere conto anche della persona che riceve la tua Trasmissione.

Le sue conoscenze pregresse, le sue convinzioni personali, le sue architetture mentali insomma, influenzeranno cosa e quanto potrà capire di ciò che stai comunicando.

Foto di un'antenna ricevente

Conclusione

Come detto all’inizio di questo articolo ogni Relazione che nasce dalla condivisione di Informazioni è un processo fluido, modulare.
Qualcosa che ha inizio da una Sorgente e finisce quando l’Informazione giunge a Destinazione.
L’errore di noi esseri umani, che sia nel lavoro o nella vita quotidiana, è non presta la giusta cura a tutti i componenti che contribuiscono alla Relazione.
Come attori in una pièce teatrale cui non dedichiamo attenzione.
Per quanto bravi potranno essere, noi siamo parte dello spettacolo.
L’Informazione è tutto, eppure è necessario che noi impariamo a relazionarci con essa.
Qui ed Ora, Viaggiatore.
Sempre.

Iscriviti alla M.A.D. Gazette!

La Newsletter settimanale sulla Gamificazione!
Ogni settimana riceverai le ultime news dalla Città dell’Architetto della Mente e tanti coaching tips con cui migliorare la tua vita ed il tuo lavoro!

Iscriviti!
Share This