I Componenti di una Relazione

Un’Informazione è sempre posta all’interno di un processo relazionale.
Questo processo è composto da vari elementi, ognuno dei quali influenza la tua Percezione.
Questi componenti sono:

SORGENTE

Il punto o la persona da cui “parte” un’Informazione.
La percezione che hai di una sorgente influenza anche la percezione che avrai dell’informazione.
Ad esempio, se ascolti la lezione di un professore che non ti piace, farai più fatica ad imparare.
Lo stesso accade se per lavoro devi collaborare con un collega con cui non vai d’accordo.
Inutile dire che vale anche per il contrario: è più facile per prendere per buona anche la critica peggiore, se proviene da una persona che stimi.

Nel Diario di Viaggio la sorgente indica la persona che compila un Episodio, il Viaggiatore.
Il Viaggiatore deve imparare a conoscere se stesso, le proprie Leve Motivazionali, le proprie abitudini.
Tu sei la sorgente delle tue possibilità, Viaggiatore, non dimenticarlo mai.

destinazione

Il punto o la persona dove l’Informazione “deve” arrivare.
Come per la sorgente, la percezione che abbiamo della destinazione influenza diversi fattori, come la capacità di trasmettere ciò che vogliamo dire ma anche la motivazione nel farlo.
Se ad esempio dobbiamo comunicare qualcosa di brutto ad una persona di cui abbiamo paura, troveremo scuse per evitarlo.
Al contrario, provare stima per una persona ci spingerà a trovare scuse per frequentare e comunicare con lei.

Nel Diario di Viaggio la Destinazione indica l’Endgame, il Risultato che vuoi raggiungere, ma anche i premi da ottenere e la Disciplina da allenare.
Questi elementi sono decisivi perché se non hai un vero motivo, o bisogno, per agire, non troverai mai la forza di farlo.

trasmissione

Con questo termine indichiamo i mezzi con cui un’Informazione viene veicolata.
In senso lato può indicare anche la qualità con cui comunichi a te stesso e agli altri.
Uno stesso concetto può essere comunicato in modi molto diversi in base al contesto ma anche alla persona a cui è rivolto.

Nel Diario di Viaggio questo punto riguarda il modo di scrivere le frasi, usando ad esempio il presente positivo, l’evitare le frasi al negativo e cercare di usare un tono che sia il più evocativo possibile.

RICEZIONE

Questo termine indica l’abilità di ricevere un’informazione, o lo strumento con cui farlo (parlando in termini tecnici).
E’ importante perché la Ricezione ha a che fare con il Feedback restituito a chi effettua una comunicazione.
Ma un Feedback non ha mai valore assoluto.

Nel Diario di Viaggio la scheda del Checkpoint ha lo scopo di aiutarti a ricevere un Feedback più equilibrato, che ti faccia ragionare.
Lo stesso compito ha la costruzione di un Team, perché le persone che ci circondano ci influenzano moltissimo e dobbiamo fare attenzione a coloro che scegliamo di avere intorno a noi.

Conservazione

Le Informazioni occupano spazio.
In un computer, ad esempio, occupano spazio nell’hard disk.
In una persona, occupano lo spazio nella sua memoria.

Se normalmente la nostra memoria sembra funzionare in modo passivo, una persona disciplinata sceglie invece quali Informazioni memorizzare e quanta importanza avranno nella propria tassonomia personale.
La Tecnica del Palazzo della Memoria serve a questo.

Il Diario di Viaggio va compilato preferibilmente a mano perché la scrittura personale aumenta la qualità dei ricordi.
In più, conservare i vari episodi e numerarli attiva una precisa tecnica di Gamificazione chiamata “Sunk Cost Prison”, in cui quando si iniziano ad ottenere risultati è più difficile arrendersi!