Prepararsi per un concorso: pianificare lo studio

La qualità di una Performance dipende dalla nostra preparazione.
Significa che ciò che esce fuori durante l’Evento (un concorso, una sfida, un colloquio, un esame all’università) è il risultato di tutto ciò che c’è stato prima.
Eppure, il tempo e le energie che spendiamo per migliorare questa fase è sempre minimo e spesso sottovalutato.

Per questo motivo, saper pianificare significa imparare a gestire il tempo, la fatica e sfruttare la strategia migliore in base al tipo di sfida che abbiamo davanti.

Ricorda, Viaggiatore: tutte le sfide possono essere superate, ma non tutte le sfide si affrontano allo stesso modo.

In questa call abbiamo parlato di una Disciplina chiamata Architettura dell’Informazione e di come si riveli utile per pianificare lo studio e costruire Tag Mentali efficaci in accordo con il funzionamento del Cervello.

Noi esseri umani abbiamo infatti paura del Vuoto, dell’assenza di certezze ed informazioni, per questo motivo ogni volta che iniziamo a studiare, leggere un libro, seguire un corso o un percorso, il “non” sapere quali sono le Informazioni che ci aspettano manda il cervello in un leggero panico e diminuisce le nostre performance.

Per certi versi dunque, grazie ai Tool mostrati durante l’appuntamento, possiamo costruire dei piccoli “spoiler” prima di cominciare a studiare, che ci aiuteranno ad ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.

QUALI LEZIONI OCCORRE SEGUIRE PER IMPARARE LE TECNICHE DI CUI ABBIAMO PARLATO?

In questa call ho spiegato che questa Strategia consente di applicare qualunque tecnica si voglia, ma che io personalmente ormai uso queste perché le ritengo le più efficaci e divertenti:

  • Stanze e Loci: ti permettono di mappare la tua mente e costruire luoghi dove conservare i ricordi in modo consapevole. Si tratta dei “Rettangoli” orizzontali (stanze) e verticali (loci).
    Questa struttura è la base del Palazzo della Memoria, che in genere cerco di costruire “prima” di studiare un nuovo argomento, quando possibile.
  • Schedario Mentale: ti permette di costruire dei Tag Mentali con cui dare un numero (e quindi ordine) alle Informazioni che inserisci in memoria, per alleggerire il compito alla tua memoria.
    In questo caso, lo Schedario Mentale è utile anche per ordinare le Stanze ed i Loci, creando una Tassonomia Mentale semplice da usare.
  • I PAV: ti permettono di trasformare qualunque informazione in un Oggetto Mentale facile da ricordare.
    I contenuti da inserire all’interno di Stanze e Loci devono essere dei PAV, così da poter essere disegnati all’interno della “Mappa della Costruzione”.
  • Le Catene Mnemoniche: ti permettono di legare tra loro i PAV e aumentano la quantità di informazioni che puoi ricordare.
    In questo caso le Catene aiutano a collegare tra loro i contenuti verticali e nel momento in cui costruiremo la Mappa della Costruzione sarà possibile diminuire il numero di elementi da inserire nel foglio e al tempo stesso ricordare tutto più facilmente.

Riguardo la domanda posta alla fine della call, per ricordare numeri, codici e cifre consiglio di imparare la tecnica che segue:

  • Conversione Fonetica: ti permette di memorizzare facilmente numeri, codici e cifre.
    Usandola insieme allo Schedario Mentale diventa tutto ancora più divertente e facile!

Hai qualche domanda su questa lezione?
Scrivila nel gruppo!